Il rifugio

Situato in una posizione mozzafiato, a picco sul Golfo del Tigullio, il rifugio si chiama Malga Zanoni perché il parco lo ha costruito dove sorgeva una vecchia malga. Dalla sua grande terrazza in legno nei giorni tersi si gode il mare (raggiungibile in meno di un’ora); alle sue spalle si arrampicano i sentieri che portano all’Alta Via dei Monti Liguri e agli anelli del parco.

Il rifugio è stato realizzato secondo criteri di sostenibilità e valorizzazione delle risorse locali: energeticamente autonomo, è dotato di impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, di pannelli solari per l’acqua calda e di termocamino a legna per il riscaldamento e per scaldare l’acqua nelle stagioni fredde. Gli interni e il mobilio sono in legno della Val D’Aveto.

Il rifugio puo ospitare 21 persone in stanza da 2,5,6 e 8 tutte dotate di bagni e docce.

Nel soggiorno scaldato dal termocamino possiamo ospitare a pranzo o cena fino a 32 persone; sulla terrazza almeno altrettante.

I piatti proposti sono preparati prevalentemente a partire da ingredienti biologici o locali, con una predilezione per le piccole realtà produttive impegnate per la valorizzazione del territorio.